Collaborazioni

Protocollo d'intesa

E’ stato firmato nel Veneto, a Treviso, presso la sede dell’AVIS Regionale, un “protocollo d’intesa” tra cinque Associazioni che hanno come scopo la donazione e cinque Associazioni che quella donazione ricevono o possono ricevere.
Le prime cinque, in ordine alfabetico, sono: ADMO (Associazione donatori midollo osseo), A.D.O.C.E.S. (Associazione donatori cellule staminali), A.I.D.O. (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule), A.V.I.S.-A.B.V.S (Associazione italiana volontari del sangue) e F.I.D.A.S. (Federazione italiana associazioni donatori di sangue).
Le altre cinque sono: A.C.T.I. (Associazione italiana cardiotrapiantati), A.I.L. (Associazione italiana contro le leucemie), A.N.E.D. (Associazione nazionale emodializzati e trapiantati), A.V.L.T. (Associazione veneta per la lotta alla talassemia) e L.A.G.E.V. (Libera associazione genitori ed emofilici veneti).
Si è trattato della conclusione di un lavoro durato diversi mesi, durante i quali sono state messe a confronto le finalità e le esigenze di ciascuna Associazione, con riferimento alla specifica realtà veneta, ma con proiezioni operative anche oltre tali confini.
In particolare, il “protocollo” prevede un dialogo collegiale delle Associazioni con la Regione Veneto per fare presenti i problemi di tutti con le necessarie priorità, la collaborazione in progetti iniziative e manifestazioni che abbiano come oggetto la donazione e il suo utilizzo per un sinergico cammino di solidarietà, la reciproca messa a disposizione di spazi nelle pubblicazioni associative,
azioni comuni nelle scuole, una presenza concordata nei mass media per fare arrivare messaggi più forti ai cittadini, ecc.
E’ augurabile che l’intesa raggiunta a livello regionale possa suggerire analoghi accordi tra le Associazioni che operano in ambiti provinciali.
Elio Zago

“EX”, marzo 2004

Protocollo d'intesa

Le Associazioni A.C.T.I. (Associazione Italiana Cardiotrapiantati), ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo), A.D.O.C.E.S. (Associazione Donatori Cellule Staminali), A.I.D.O. (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule), A.I.L. (Associazione Italiana contro le Leucemie), A.N.E.D. (Associazione Nazionale Emodializzati e Trapiantati), A.V.I.S.-A.B.V.S. (Associazione Italiana Volontari del Sangue), A.V.L.T. (Associazione Veneta per la Lotta alla Talassemia) F.I.D.A.S. (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) e L.A.G.E.V. (Libera Associazione Genitori ed Emofilici Veneti) che operano nella Regione del Veneto

 

premesso

che hanno come principali attività socio-sanitarie e finalità statutarie la promozione della donazione ed il trapianto di organi, tessuti e cellule, nonché il coordinamento sia dei donatori, sia delle persone ammalate che utilizzano tale dono spontaneo, gratuito e volontario per curare le proprie patologie o come terapia salvavita,
che è interesse comune che tale principio civile ed umano si diffonda e, nel contempo, la solidarietà sia più condivisa e faccia sempre più parte del patrimonio valoriale e culturale dei cittadini,
che si ritiene indispensabile ed utile che l'unione di intenti ed il comune coinvolgimento portino ad un migliore confronto con le istituzioni,
ciò premesso, queste Associazioni, riunitesi in Treviso, presso la sede dell'AVIS, il 13 dicembre 2003,

concordano e convengono di

 

  1. Collaborare in progetti, iniziative e manifestazioni che abbiano come oggetto la donazione ed il suo utilizzo per un sinergico cammino di solidarietà;
  2. Mettere a disposizione spazi della propria stampa associativa per notizie, informazioni ed iniziative per le altre Associazioni che ne facciano richiesta;
  3. Organizzare incontri al fine di valutare e dare comuni risposte in merito a normative e leggi che interessino la propria sfera di competenza;
  4. Valutare le comuni azioni di promozione sia nelle scuole, sia con i mass media per un più forte e convincente messaggio unitario alla comunità ed alla società;
  5. Creare progetti - obiettivo di interesse comune da svilupparsi annualmente ed attuare momenti e progetti di collaborazione scientifica;
  6. Scambiarsi informazioni sul programma annuale di attività delle singole Associazioni: assemblee, conferenze, convegni, iniziative, raccolta fondi, ecc., anche al fine di evitare sovrapposizioni e concomitanze;
  7. Costruire assieme un portale delle Associazioni di volontariato che operano in questo settore.

 

Give your website a premium touchup with these free WordPress themes using responsive design, seo friendly designs www.bigtheme.net/wordpress